top of page

Cavalcare il toro

bull-rider.jpeg

La competizione di rodeo, all'inizio, era un'estensione naturale delle sfide quotidiane che i cowboy affrontavano nel ranch: legare i vitelli e rompere i bronc in cavalli da sella. Il bull riding, che si arrampica intenzionalmente sul dorso di un toro di 2.000 libbre, è emerso dalla natura impavida e forse sciocca del cowboy.

I rischi sono evidenti. Una ferita grave è sempre una possibilità per chi è abbastanza impavido da sedersi a cavallo di un animale che pesa letteralmente una tonnellata e di solito è dotato di corna pericolose. Indipendentemente da ciò, i cowboy lo fanno, i fan lo adorano e l'equitazione del toro è uno degli eventi più popolari del rodeo.

Il bull riding è pericoloso e prevedibilmente eccitante, richiede un'intensa abilità fisica, forza mentale e coraggio supremi. Come i cavalieri senza sella e i bronc in sella, il cavaliere del toro può usare solo una mano per rimanere a bordo durante la corsa di otto secondi. Se tocca il toro o se stesso con la mano libera, non riceve alcun punteggio. Ma a differenza degli altri concorrenti di roughstock, i cavalieri di tori non sono tenuti a contrassegnare i loro animali. Mentre spronare un toro può aumentare il punteggio del cowboy, i cavalieri vengono comunemente giudicati esclusivamente in base alla loro capacità di rimanere a bordo della massa muscolare contorta e in controtendenza. Equilibrio, flessibilità, coordinazione, prontezza di riflessi e, forse soprattutto, un forte atteggiamento mentale sono la materia di cui sono fatti i bravi bull rider.

Per rimanere a bordo del toro, un cavaliere afferra una corda intrecciata piatta, che è avvolta attorno al petto del toro appena dietro le zampe anteriori e sopra il suo garrese. Un'estremità della corda del toro, chiamata coda, è infilata attraverso un anello all'altra estremità e stretta attorno al toro. Il cavaliere quindi avvolge la coda intorno alla sua mano, a volte intrecciandola tra le dita per assicurare ulteriormente la presa. Poi annuisce con la testa, il cancello dello scivolo si apre e lui e il toro esplodono nell'arena.

Ogni toro è unico nelle sue abitudini in controtendenza. Un toro può sfrecciare a sinistra, poi a destra, quindi all'indietro. Alcuni girano o girano continuamente in un punto dell'arena. Altri aggiungono salti o calci ai loro giri, mentre altri potrebbero saltare e calciare in linea retta o spostarsi da un lato all'altro mentre si contraggono.

bottom of page